Giappone, il castello di Himeji
, updated:

Giappone, il castello di Himeji

Benvenuti, nell’articolo qui sotto vi parlo della visita al castello di Himeji avvenuta nel corso nel viaggio GIAPPONE SOLO effettuato con Avventure nel Mondo del marzo 2015.

Giappone, il castello di Himeji

Un tempo il Giappone era la terra dei samurai e dei loro castelli ma è bastato un secolo a far si che questi affascinanti edifici, diversissimi da quelli europei, siano diventati una rarità: appena 12.

Erano costruiti in gran parte in legno e alcuni sono stati distrutti dagli incendi, alcuni nei terremoti, altri sono stati distrutti dalle bombe americane e tantissimi sono stati smantellati dagli stessi giapponesi durante il periodo di modernizzazione Meiji (il “periodo del regno illuminato”, un momento storico che comprende i 44 anni di regno dell’ Imperatore Mutsuhito e va dal 23 ottobre 1868 al 30 luglio 1912).

Tra i più spettacolari in Giappone, il castello di Himeji fa parte del Patrimonio Culturale dell’Umanità UNESCO dal 1993 e si trova nella prefettura di Hyogo, in una posizione strategica tra Kyoto e Hiroshima. Da queste località, prendendo lo Shinkansen, risulta facilmente raggiungibile avendo a disposizione anche solo mezza giornata.

Uscendo dalla stazione di Himeji lo si vede subito stagliarsi contro l’orizzonte, risplende bianco e bellissimo in fondo ad un largo viale.

Giappone, il castello di Himeji

Giappone, il castello di Himeji

Nel nostro viaggio in Giappone, dopo la delusione per aver trovato l’iconico Genbaku Dome di Hiroshima ingabbiato dalle impalcature, abbiamo avuto la fortuna di visitare il castello di Himeji appena riaperto, dopo un’opera di restauro iniziata nell’ottobre del 2010 e terminata nel marzo del 2015. Questi lavori hanno restituito alla struttura il suo bianco caratteristico e ci hanno permesso di trovarlo luccicante nel sole di una bella giornata primaverile.

Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji

La curiosità per la riapertura dopo 5 anni ed il fatto di essere nel periodo della fioritura dei ciliegi hanno fatto sì che la nostra visita al castello di Himeji non sia stata una passeggiata. La grande affluenza ha costretto gli addetti alla sorveglianza a scaglionare i visitatori in gruppi che progressivamente e lentamente potevano avanzare nelle varie aree di visita.

Giappone, il castello di Himeji

Così il nostro percorso è cominciato dal tortuoso labirinto in salita (che in passato serviva a rallentare i nemici e a renderli facili bersagli), proseguito sulle ripide scale dei sei piani della struttura principale del castello, fino all’arrivo alla sommità dove ci sono finestre dalle quali si gode di un panorama stupendo, ed è stato purtroppo caratterizzato da lunghe attese. Temo che queste code siano da mettere in conto nel periodo della fioritura e consigliano l’arrivo di primo mattino, all’apertura.

Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji

Il complesso del castello che vediamo oggi ha oltre 400 anni essendo stato completato nel 1609, ed è un mirabile esempio di architettura giapponese antica. Costruito per comunicare la grandezza del potere e lo splendore di daimyo e shogun, è noto come l’airone bianco (Shirasagijo) per il suo colore e le sue grondaie flessuose. Con quelli di Matsumoto e Kumamoto, è uno dei tre castelli più belli del Giappone.

Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji

Il castello non è grandissimo nel suo interno, gli ambienti sono spogli e le stanze mostrano le finiture originali. Il piano più alto ospita un piccolo santuario e consente ai visitatori attraverso alcune finestre di vedere in tutte le direzioni, sulle difese labirintiche, sulla città di Himeji e di ammirare i tetti del castello con i loro ornamenti.

Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji

Attorno al castello si trovano oltre 1.000 alberi di ciliegio che aggiungono fascino al luogo specie durante la fioritura, ammirare quelli situati nelle aree esterne al castello è gratuito, è necessario pagare un biglietto per quelli nell’area interna. In Giappone vedere ragazze e signore eleganti e raffinate in kimono nei parchi non è un avvenimento, non è mai passato di moda e viene spesso utilizzato per feste e cerimonie.

Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji

La fioritura (hanami), tradizione antica di più di un millennio, è ancora molto sentita in Giappone, tanto da provocare anche vere e proprie migrazioni di milioni di giapponesi dalle loro città verso le sessanta località più famose del Paese, ci sono le previsioni per la fioritura, quelle meteorologiche e quelle per sapere esattamente quando comincia e fino a quanto dura. Lo spettacolo dei ciliegi (sakura) in fiore occupa gran parte della primavera in Giappone.

Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji
Giappone, il castello di Himeji

Ci stavamo avviando all’uscita quando una giovane con un Kimono con bellissime decorazioni ha attirato la mia attenzione. La tecnica utilizzata per queste decorazioni è il nishiki, broccato, che permette la realizzazione di complessi motivi colorati tramite telai appositamente predisposti. La realizzazione è fatta completamente a mano con materiali costosi.

Giappone, il castello di Himeji

Era una simpaticissima coppia che ho ipotizzato essere ad Himeji in luna di miele.

Giappone, il castello di Himeji

Qui sotto l’articolo pubblicato su Adobe Spark

Hanami al castello di Himeji

Ho pubblicato altri articoli sul viaggio “Giappone solo”: Nara, Kasuga Taisha

Rispondi

Foto sempre al top! Grazie a queste immagini anch’io ho visto l’hanami. Io ci sono andata in novembre quindi avevo un paesaggio completamente diverso anche se ugualmente fantastico. Bellissimi i kimono, l’ultimo è spettacolare.

Come sempre grazie Mara, l’autunno è un’ altro dei momenti dell’anno più attesi dai giapponesi. Un’ altro periodo in cui nell’arco di qualche giorno l’aspetto dei paesaggi nipponici si trasforma radicalmente. Ho pensato anch’io al Giappone in autunno per quello che noi di solito chiamiamo foliage. E’ uno dei tanti viaggi che vorrei fare, poter andare con i giapponesi alla ricerca dei luoghi migliori dove gli aceri si colorano di rosso. Ho letto che i giapponesi chiamano momijigari la mutazione dei colori delle chiome degli alberi e che è un momento culturale a contatto con la natura fra i più importanti assieme all’ hanami primaverile con i ciliegi in fiore. Che voglia di ripartire…

YouTube
Instagram
↑ Up